Jump to content







Ultimi Prodotti

Account Premium 1 Anno
L'account premium ti darà diritt...
€ 24.40
Global Header
Banne presente nella Header dell...
€ 12.20


- - - - -

Finarte organizza la mostra “Due visioni sul paesaggio, Franco Fontana e Maurizio Galimberti”

Lo scorso giovedì 27 aprile alle 18.30, presso la sede di via Brera 8 a Milano, Finarte ha inaugurato la mostra Due visioni sul paesaggio. Maurizio Galimberti e Franco Fontana.
La mostra è stata inserita nel programma del Photofestival Milano e curata dal responsabile del Dipartimento di Fotografia, Roberto Mutti. Essa ha lo scopo di mettere a confronto i lavori di Maurizio Galimberti e Franco Fontana, due autori diversi nello stile ma simili nella comune ricerca di soluzioni creative per caratterizzare la fotografia di paesaggio.

Infatti, il Sig. Mutti ha commentato l'evento dicendo che “Galimberti osserva la natura e la trasfigura in composizioni cromatiche cariche di rimandi all’arte informale nel loro susseguirsi di pennellate e di volumi che si intersecano, mentre Fontana si confronta con le volumetrie degli edifici urbani, li scompone e ricompone in un gioco visuale che conferisce all’insieme una inedita, sorprendente vitalità”.

Lo spazio espositivo Finarte ospiterà 13 fotografie di Franco Fontana (spiagge, campi coltivati, prati, tutti immortalati tra il 1970 e il 1991) e 13 composizioni di Polaroid firmate da Maurizio Galimberti, in cui Milano è assoluta protagonista.

Con questa anticipazione dell’asta di Fotografia e Multipli d’artista, prevista per il 31 maggio al Palazzo della Permanente, Finarte inaugura la sessione primaverile.

La mostra "Due visioni sul paesaggio. Maurizio Galimberti e Franco Fontana" anticipa l’asta di Fotografia e Multipli d’artista, che è stata pianificata per mercoledì 31 maggio alle 18 alla Permanente (via Turati 34, Milano). Il catalogo dell’asta offre un’accurata selezione di artisti e opere, e spazia dai fotografi italiani più famosi al grande pubblico a un ampio nucleo che segna l’apertura alla fotografia internazionale: Man Ray, la fotografa statunitense Florence Henri, Jan Saudek, Seydou Keita, Maria Friberg, Nan Goldin, Hiroshi Sugimoto, Robert Mapplethorpe. Non si rinuncia alla tradizione con la presenza di Nadar, Muybridge, Cartier Bresson, Doisneau; si segnala poi un bel nucleo di opere dell’azionismo viennese e infine anche la presenza di nomi più vicini all’arte contemporanea come Michele Zaza e Fischli/Weiss.

Sarà possibile visitare le mostra fino al 12 maggio, l'ingresso sarà gratuito e gli orari saranno da lunedì a venerdì, ore 15:00 - 18:00 presso la sede Finarte in via Brera 8, Milano.

Per maggiori informazioni:

Finarte – Dipartimento di Fotografia
02 36569105
fotografia@finarte.it
via Brera 8, Milano


0 Commenti