Jump to content





Discussioni Recenti



Ultimi Prodotti

Account Premium 1 Anno
L'account premium ti darà diritt...
€ 24.40
Global Header
Banne presente nella Header dell...
€ 12.20


- - - - -

Le Reflex Capitolo 2.1: Le modalità Scena

Innanzitutto occorre chiarire la definizione "modalità Scena". Solitamente con essa si indica un gruppo di modalità di scatto automatiche: Ritratto, Paesaggio, Sport/Azione, Ritratto notturnoe Macro. Ognuna di queste è un insieme di impostazioni (messa a fuoco, apertura del diaframma, tempo di scatto e sensibilità ISO) ottimizzate per soddisfare le esigenze di una specifica tipologia di scatto. Queste modalità sono quasi sempre raggruppate in una schermata del Menu, dalla quale si possono selezionare, altrimenti, in uno o più programmi ai quali si può accedere dalla ghiera delle modalità.
Durante l'utilizzo di una di queste modalità occorre impostare soltanto la messa a fuoco, a meno che non si decida di lasciare che sia la fotocamera ad occuparsi anche di questo aspetto.

Modalità Ritratto
Questa modalità permette di scattare primi piani dalla carnagione naturale, levigata e omogenea, riducendo le imperfezioni della pelle e rendendo lo sfondo dell'immagine sfocato grazie all'ampiezza dell'apertura del diaframma.

Modalità Paesaggio
In questa modalità l'ampiezza del diaframma è ridotta in modo da ottenere il massimo della profondità di campo e mantenere a fuoco l'intero paesaggio. I tempi di esposizione, invece, sono lunghi cosicché il ridotto ingresso di luce attraverso il diaframma ristretto sia bilanciato. Sono impostati tempi lunghi poiché si suppone che non ci siano soggetti in movimento in questa modalità di scatto.
Nel caso di un'illuminazione scarsa si consiglia di utilizzare un cavalletto in modo da evitare sfocature da "mosso".

Modalità Sport/Azione
I tempi di esposizione impostati sono ultra-rapidi in modo da congelare l'azione e permettere una nitidezza adeguata del soggetto in movimento.
Se si preferisce dare alle foto d'azione un effetto "mosso" questa modalità non va utilizzata.

Modalità Ritratto notturno
Questa modalità consente un buon bilanciamento dell'illuminazione tra soggetto in primo piano e sfondo buio, quando si desidera realizzare un ritratto serale o con illuminazione molto scarsa. Il soggetto viene illuminato dal lampo del flash e un tempo di esposizione prolungato permette di catturare più luce ambientale possibile così da ottenere uno sfondo abbastanza illuminato. Per i lunghi tempi di esposizione si consiglia di usare un cavalletto in modo da evitare sfocature da "mosso".

Modalità Macro
Si tratta di una modalità utile per catturare i primissimi piani di soggetti di piccole dimensioni, come insetti, fiori, dettagli minuscoli di oggetti più grandi, ecc, da distanza estremamente ravvicinata.
In questa modalità l'apertura del diaframma è molto ampia per sfruttare tutta la luce disponibile. Di conseguenza la profondità di campo risulta ridotta ed è importante quindi mettere a fuoco con la massima precisione, poiché basta un minimo movimento per sfocare il soggetto. Diventa quindi fondamentale l'uso del cavalletto per ottenere risultati validi.


0 Commenti