Jump to content





Discussioni Recenti



Ultimi Prodotti

Account Premium 1 Anno
L'account premium ti darà diritt...
€ 24.40
Global Header
Banne presente nella Header dell...
€ 12.20


- - - - -

I Colori Del Bianco - Pisa omaggia Marcello Libra

Sabato 16 aprile u.s. presso il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa è stata inaugurata la mostra I colori del bianco, l'esposizione di scatti che Marcello Libra, "il fotografo del grande freddo", ha dedicato all'antartide. Uno dei più grandi fotografi naturalisti italiani che è venuto a mancare lo scorso febbraio.
Nato nel 1959 a Vercelli, Marcello Libra ha iniziato a scattare alla fine degli anni '80, scoprendo la fotografia durante i viaggi; da sempre appassionato di animali, dal 2002 al 2009 ha lavorato per la White Star Edizioni come Photo Editor oltre che inviato speciale. La sua passione era diventata professione. In questo periodo ha potuto realizzare servizi fotografici naturalistici in Europa, Africa, Asia, America ed Antartico, che gli hanno permesso di specializzarsi nel ritrarre il comportamento animale e la mostra ne è uno dei più grandi esempi.
E' infatti un amante della natura, che ha scoperto la fotografia proprio andando ingiro per il mondo.

La mostra ripropone, infatti, alcuni degli scatti che Libra ha presentato nell'omonimo libro "i colori del bianco", una raccolta di immagini di luoghi remoti e silenziosi, ove il candido bianco ed il freddo glaciale che la fanno da padroni si contrappongono all'universo selvaggio che ospitano.
In Antardide,in Nord America ed in Nord Europa, Libra si è recato per ricerca, con la voglia di far esaltare la vita dove sembra dominare il nulla.
L'opera, la più cara a Marcello, ha rappresentato per lui un progetto portato a termine, costato 4 anni di lavoro, durante il quale si è confrontato con freddo ed intemprerie, condzioni che non erano un problema, essendo sempre pronto a spostare il limite: "ci si confronta comunque con la realtà dell'habitat che vai a cercare ed alle volte ti spingi più in là in maniera maniacale".

La mostra vuole così essere un pieno omaggio a questo grande fotografo, il cui marchio di fabbrica è divenuto lo scatto fatto alla famigliola di pinguini imperatore, sognata sin dalla partenza per il polo e ricercata in tutti i modi, scatto che gli ha altresì permesso di vincere un premio al Nature's Best.

Le opere saranno presenti fino al 15 maggio p.v., con mostra aperta dalle 10.00 alle 18.00.
  • Gabri and Galaxy77 like this


0 Commenti